Navelli. La patria dello zafferano

L’altopiano di Navelli, a 700 metri sul mare, si trova in Abruzzo, provincia de L’Aquila. È posto al limite tra il versante sub-collinare o marittimo e quello interno montano. Questa particolare collocazione gli conferisce un microclima unico.

Infatti le catene montuose della Maiella e del Gran Sasso-Laga bloccano in parte i venti umidi orientali, mentre la catena dei Monti Simbruini e Matese blocca i venti occidentali, permettendo l’incanalarsi di aria tiepida che va a mitigare il clima dell’altopiano.
Per questo le estati sono asciutte ma non secche e le primavere piovose ma non eccessivamente fredde.

campi di zafferano oro di navelli

Il terreno è percolabile e di natura carsica, povero di acque superficiali, particolarmente ricco di minerali con una pendenza che evita il ristagno di acqua e dell’umidità.

I bulbi di zafferano seminati nell’altopiano aquilano trovarono così le condizioni ideali per regalare un gusto delicato al palato e all’olfatto, un equilibrio unico di profumi che ne fanno la spezia più preziosa e ricercata dai migliori chef nel mondo.

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.